post

PDHA – Arona 2-0

Si torna a mani vuote dalla prima trasferta in Val d’Aosta. Il Pontdonnaz regola con il più classico risultato i nostri ragazzi ed aggancia in classifica l’Arona a quota 13.

Per di più la classifica si è molto accorciata: tra il Ro.Ce (5° ed ultimo in zona play-off) e l’Aygreville (13° e primo della zona play-out) ci sono solo 4 punti. Questo a dimostrazione, se ce ne fosse ancora bisogno, di quanto sia difficile questo campionato.

“Sapevamo che sarebbe stata una trasferta difficilissima – ha detto Damiano Malgaroli al termine della partita – e che le squadre valdostane tra le proprie mura sanno sempre essere estremamente temibili. Purtroppo noi siamo incappati nella classica giornata storta. Abbiamo fatto fatica e conseguentemente la nostra prestazione è risultata sottotono. Non è una scusante, ma comunque avevamo alcune assenze che inevitabilmente si sono fatte sentire. Adesso dobbiamo dimenticare in fretta quanto accaduto, e rialzare subito la testa perché mercoledì nell’infrasettimanale ci attende un’altra trasferta in Valle D’Aosta al cospetto dell’Aygreville, che è una formazione sempre da rispettare soprattutto quando vai ad affrontarla a casa propria”.

Ecco, appunto. C’è bisogno di una pronta reazione, magari già mercoledì, in casa proprio dell’Aygreville che, dal suo canto, cercherà di sfruttare l’occasione per superarci in classifica.

 

post

Comunicato Stampa del 26/10/2017 – Dimissioni del Presidente

COMUNICATO STAMPA

 

IL PRESIDENTE ELIO FORTIS PRESENTA LE SUE DIMISSIONI

 

Il Consiglio Direttivo dell’ASD Arona Calcio, convocato il 24/10/2017, ha accettato le dimissioni del Presidente Elio Fortis, presentate per motivi personali.

Il Direttore Generale Antonio Notte ha ringraziato il Presidente per la preziosa sua opera; nel corso del suo mandato, l’Arona ha conseguito l’importante traguardo della doppia promozione con l’approdo al Campionato di Eccellenza, atteso dalla tifoseria da ben 12 anni:

“Il Presidente Elio Fortis, decano dei Presidenti della zona, ha costituito un sicuro punto di riferimento per i giocatori e per tutti i dirigenti, dando sempre esempio di correttezza, lealtà e sportività, all’insegna dell’impegno verso i principi del fairplay”.

Il Consiglio Direttivo, all’unanimità, come espressione del sentimento di gratitudine e affetto, ha assegnato a Elio Fortis un abbonamento a vita, in modo da consentirgli di seguire la squadra.

Il Consiglio si è subito messo al lavoro per proseguire nel cammino di crescita della società, con il duplice obiettivo di raggiungere una tranquilla salvezza e di preparare al meglio la grande festa per il centenario della Società.

Al termine della riunione è stata affidato l’incarico di Addetta Stampa alla dott.ssa Anna Maria Esposito, giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dei Giornalisti del Piemonte.

La dott.ssa Esposito ha esperienza pregressa nel campo della comunicazione avendo, tra le altre cose, collaborato in passato con alcune pubblicazioni locali.

Le sue capacità e competenze costituiranno un importante supporto alla crescita nel tempo dell’ASD Arona Calcio.

Arona 26 ottobre 2017

post

Arona-La Biellese 3-1: si torna a vincere

L’Arona torna alla vittoria e lo fa al termine di una gara in cui ha dimostrato un carattere che si era già intravisto nella sfortunata trasferta di Verbania, ma che si temeva si fosse perso dopo la sonora sconfitta di Stresa.

Per la prima volta l’Arona riesce a ribaltare il risultato dopo essersi trovata in svantaggio e lo fa in maniera convincente contro La Biellese, una squadra che, siamo convinti, tornerà ad occupare le posizioni di vertice non appena avrà trovato i giusti equilibri.

I bianconeri di Biella sono partiti forte, subito all’attacco, schiacciando l’Arona nella sua metà campo, mettendo in difficoltà soprattutto il lato sinistro della difesa che faceva fatica a contenere le sfuriate di Corio e Cristino.

Ed era proprio Cristino al 30′ ad aprire le marcature, proprio come aveva già fatto la domenica precedente in casa del Pontdonnaz: lasciava partire un tiro da fuori area, secco e potente, diretto proprio all’incrocio dei pali più lontano. Nulla poteva Sivero, che si limitava a guardare la palla entrare nella rete.

Reduci da tre sconfitte consecutive per l’Arona la partita sembrava segnata. Ma improvvisamente Giovanni Vergadoro, bomber di razza, suonava la carica e cominciava a mettere in moto l’attacco aronese. La prima volta sfiorava il palo; la seconda metteva in mezzo una gran palla sulla quale nessuno riusciva ad arrivare in tempo. Al terzo tentativo la metteva dentro da terra dopo ben due respinte di Goio.

La Biellese non fa in tempo a riorganizzarsi quando Ballgjini guadagna un calcio d’angolo dopo una bella azione personale. Il corner lo batte Pescarolo e Vergadoro arriva di testa prima di tutti e insacca sul secondo palo.

Dopo questo uno-due l’arbitro manda le squadre nello spogliatoio e La Biellese ne approfitta per cercare le soluzioni giuste per rimettersi in corsa. Ed infatti alla ripresa torna a schiacciare l’Arona nella sua metà campo. Ma adesso la difesa aronese è impenetrabile: Viganò arriva sempre per primo su ogni palla che giunge dalle sue parti; Pescarolo, al rientro dopo due turni di squalifica è sontuoso; Tinaglia sfodera la migliore prestazione dell’anno; Notte è preciso e puntuale nelle coperture e Sivero…è semplicemente superlativo in almeno tre interventi importanti.

Vergadoro festeggia il terzo centroPian piano le sfuriate della Biellese si spengono e negli ultimi venti minuti i bianconeri non si fanno più pericolosi.

La partita termina al 40′ quando Vergadoro rientrando dalla sinistra con un diagonale batte Goio e sigla la tripletta che vale tre punti d’oro e serve per rinsaldare la supremazia nella classifica dei cannonieri.

Dopo il triplice fischio mister Porcu non nasconde la soddisfazione: sono punti importanti. Ringrazia i ragazzi uno ad uno e poi, giusto il tempo di riprendere fiato e, lo si legge negli occhi, sta già pensando alla prossima partita.

post

Arona – La Biellese: scontro tra bomber

Tra i tanti temi di interesse della partita di oggi c’è anche lo scontro al vertice tra quelki che al momento occupano la posizione di vertice della classifica marcatori: Giovanni Vergadoro da una parte e Jack Andrea Latta.

Vergadoro, punto dei bianco-verdi, ha iniziato il campionato col botto. Doppietta a Piedimulera, due reti pesanti con Pavarolo e Lucento, e poi una rete con l’Alicese che non ha evitato la sconfitta interna della sua squadra. E poi, ciliegina sulla torta, il titolo di “bomber del Mese” di Settembre di cui abbiamo già dato notizia.

Esattamente inverso il cammino di Latta. Rete a Pavarolo che non ha portato punti alla sua squadra e poi ben due doppiette con Verbania e PDHA, che hanno contribuito a rimettere in carreggiata una squadra che non è partita in campionato come tutti si aspettavano.

Ricordiamo, infatti, che secondo gli addetti ai lavori La Biellese è considerata una delle grandi favorite di questo campionato.

Motivo in più, pertanto, per affollare oggi le tribune di Via Monte Nero ed incitare la nostra squadra ed tutti i giocatori con la maglia bianco-verde.

FORZA ARONA

post

Stresa-Arona 5-1

Che non sarebbe stata una partita facile lo si poteva intuire guardando l’elenco degli indisponibili, ma il risultato finale punisce oltre misura i ragazzi aronesi che hanno affrontato la gara con cuore e volontà, incappando però in una giornata in cui tutto è andato per il verso sbagliato.

Certo ha avuto il suo peso una prestazione superlativa di Brugnera, che per tutti i 90′ ha messo in difficoltà la retroguardia aronese, ma nulla può essere rimproverato alla squadra che, a ranghi completi, forse avrebbe potuto giocarsela alla pari  e mettere in maggiore difficoltà lo Stresa.

E allora bisogna dare ascolto alle parole di Mister Porcu, che al termine della partita ha invitato la squadra a rialzare la testa e a mettersi a lavorare più di prima per tornare al rendimento di inizio stagione.

La salvezza è il nostro traguardo e in un girone così equilibrato ogni dettaglio può essere decisivo.

Per questo ognuno deve fare la sua parte, e non lasciarsi sviare da qualche difficoltà che in un cammino così lungo tutte le compagini si troveranno a dover affrontare.

FORZA ARONA ed affilate gli artigli per l’impegno casalingo con La Biellese!!!

 

 

post

Juniores Regionale: pari anche con l’Oleggio

Appuntamento con la vittoria ancora rimandato per i ragazzi della Juniores Regionale. Anche con l’Oleggio, infatti, i ragazzi di Mister Mazzetti non sono riusciti a cogliere la vittoria che desideravano e meritavano.

Al termine dei 90′ regolamentari, più altri 8′ di recupero concessi dall’arbitro, entrame le squadre sono uscite dal campo con il capo chino, ma erano i biancoverdi ad avere di più da recriminare per non essere riusciti a sfruttare nel finale di gara la superiorità numerica. Gli orange di Oleggio hanno terminato la gara in dieci per l’espulsione, per proteste, del loro capitano.

Non ostante la spinta e l’incitamento del pubblico accorso in Via Monte Nero il risultato di parità, che l’Oleggio ha ottenuto “grazie” ad una sfortunta autorete, non si è sbloccato e dunque, per cogliere i primi tre punti, bisogna ora attendere la trasferta di Castelletto.

FORZA RAGAZZI!!!

post

Juniores Regionale: altro pari per l’Arona

La rosa della Juniores al gran completo

E’ andata meglio ai ragazzi della Juniores nel doppio confronto di domenica con l’Alicese. La Juniores allenata da mister Michele Mazzetti è riuscita ad acciuffare il pari al 93′, conquistando un pareggio tutt’altro che immeritato.

Al termine della partita il mister si è concentrato sul bicchiere mezzo pieno: “La squadra ha un grande carattere”.

In effetti l’approccio iniziale è apparso faticoso per l’Arona, che però è venuta fuori alla distanza, quando l’Alicese a cominciato a sentire la fatica. L’innesto di Bighinzoli, non ancora al 100%, ha dato la sveglia ai ragazzi aronesi che quando la lancetta dell’orologio cominciava il suo ultimo giro, erano sotto 3-1.

Poi l’uno-due di Albieri e dello stesso Bighinzoli ha consentito di pareggiare la gara all’ultimo respiro, e di prendere un punto che comunque muove la classifica dei ragazzi bianco-verdi.

Adesso concentrazione sulla prossima partita in casa contro l’Oleggio, ancora a zero punti, ma con una partita da recuperare. Si gioca sabato alle ore 15. Vi aspettiamo per incitare i ragazzi e, speriamo, a festeggiare con loro la prima vittoria.

post

Arona-Alicese 1-2: quinto centro di Vergadoro.

Un Vergadoro in grande spolvero non è bastato all’Arona che è stato superato dall’Alicese in rimonta.

Mister Luca Porcu si è detto contento della prestazione dei ragazzi. Non nasconde che la brillantezza è stata inferiore a quella della trasferta di Verbania, ma la conta delle occasioni, specie nel corso del primo tempo, fa dire che all’Arona negli ultimi 180′ le cose non sono mai girate per il verso giusto.

Non è mai bello parlare degli assenti, e soprattutto si rischia di mancare di rispetto a chi ha sudato in campo, ma la lista di infortunati e indisponibili è lunga, soprattutto in difesa, e non è un caso che l’Arona abbia incassato più reti nelle ultime due gare che non nelle prime quattro.

Si torna comunque a lavorare con entusiasmo ed ottimismo preparando la trasferta di Stresa. Le assenze sono ancora tante, ma questa squadra ha sempre dimostrato di saper colmare le lacune con la determinazione, la voglia e l’entusiasmo.

 

post

Presentazione Arona-Alicese

Lo scontro con la formazione dei granata vercellesi ha tradizioni favorevoli per l’Arona, almeno tra le mura amiche.

Nei precedenti sei incontri i tabellini parlano di 5 vittorie per l’Arone ed un solo pari, con 16 reti segnate e solo 6 subite.

L’ultima incontro risale a quasi cinque anni fa, al 14 ottobre 2012 per la precisione. In quell occasione l’Arona aveva appena cambiato allenatore richiamando Francesco Bigi al posto di Danilo Quaranta.

La partita finì 2-0 con reti di Farinone e Giroldi. Secondo le cronache dell’epoca però il risultato fu generoso per l’Arona perchè l’Alicese non avrebbe demeritato il pareggio.

L’Alicese oggi si presenta a Via Montenero forte del brillante e per certi versi sorprendente successo ottenuto contro la Biellese, mentre l’Arona, forte del rientro di Vergadoro, darà tutto quello che ha per aggiungere alla classifica tre punti importanti nel cammino verso la salvezza.

Oggi l’Arona ha bisogno del suo tifo: ti aspettiamo alle 14,30.

 

FORZA ARONA!

post

Vergadoro “Bomber del mese”

E’ Giovanni Vergadoro il primo “Bomber del mese”, il prestigioso riconoscimento assegnato da IamCalcio che premia il marcatore più decisivo del mese.
Il bomber aronese si è imposto nella graduatoria, che tiene conto di una serie di fattori e di bonus che variano in base alla categoria e alla importanza della marcatura, con 456 punti.
A lui vanno le congratulazioni ed il ringraziamento della Dirigenza, dello staff e degli altri giocatori, che tutti insieme, in questo mese, hanno conseguito questo traguardo … e 10 punti nella classifica.
Vai all’articolo