Un lampo di Demetrio Lipari riporta il sorriso in casa biancoverde.

La vittoria conquistata a San Maurizio vale molto di più dei tre punti in palio, per tutta una serie di motivi.

Innanzi tutto era ormai diventato indispensabile muovere la classifica in maniera importante, dato che la vittoria mancava ormai dal 7 gennaio. Il fatto, poi, che la vittoria sia arrivata in trasferta e contro una squadra che si stava giocando il tutto per tutto, non può che accrescere la soddisfazione di tutti i nostri ragazzi.

Il San Maurizio, infatti, a seguito della sconfitta, molto probabilmente si vedrà superare dal Piedimulera, che domenica giocherà in casa contro un Pavarolo ormai allo sbando.

Grazie a questi tre punti, invece, l’Arona, per una volta, avrà tutto il diritto di mettersi alla finestra ed aspettare il risultato delle altre sfide che si giocheranno domenica, considerato che dal suo canto ha fatto il suo dovere.

Certo la vittoria è in parte vanificata dall’impresa del Lucento, che, con una rete in finale di partita, ha battuto un Orizzonti che ormai non ha nulla da chiedere al campionato. Il Lucento è dietro di due soli punti, ma con una partita in meno. Ma quella che devono recuperare non sarà per loro una partita altrettanto agevole, perché devono andare a rendere visita al Curotti della Juve Domo, in una sfida che ha il sapore di un anticipo dei play-out.

In ottica zona salvezza, altra sfida interessante sarà quella tra Pro Settimo e il Borgovercelli dell’ex aronese Vergadoro. I vercellesi hanno guadagnato solo due punti nelle ultime 5 partite e, in caso di sconfitta, la squadra bianconera rischia di vedersi risucchiata nella corsa per la salvezza. Se ciò dovesse davvero accadere sarebbe poi davvero difficile riuscire ad invertire un trend del genere a solo sei partite dal termine del campionato. Per questo motivo Vergadoro e compagni faranno di tutto per uscire almeno imbattuti dalla partita… con l’effetto comunque di tenere, in quel caso, il Pro Settimo lontano dalle tracce dell’Arona.

Comunque mister Porcu avrà occasione di preparare con calma quella che gli americani chiamano la “bag of tricks” (la borsa dei trucchi) da utilizzare contro il Trino. E in quella borsa c’è un trucco che si chiama Andrea Mainini…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *