post

2 – 2 a Briga

Un 2 a 2 che serve a poco ad entrambe le squadre, che non muovono così la classifica a loro favore, ma anzi si allontanano dagli obbiettivi stagionali prefissati.

Sintesi:

Partita equilibratissima, con ottime occasioni da ambo le parti, ma a fine primo tempo su un’azione ben orchestrata dall’Arona, è Lika a firmare l’uno a zero. 

Nel secondo tempo raddoppio di Giordani su una azione in contropiede che permette agli ospiti di andare sul due a zero. 

I padroni di casa accorciano su una azione confusa in area lacuale dove è Ogliari il più lesto ad insaccarla. 

Il Briga spinge sull’acceleratore e trova il pareggio con Sacco. Proteste degli ospiti per un tocco evidente di mano in aerea che però l’arbitro non vede.

Sfuma così la possibilità di successo per l’Arona che esce comunque a testa alta da un campo difficile contro una squadra che è tra le migliori del girone.

Ora testa al futuro impegno contro la D. Varallo domenica prossima sul nostro terreno di gioco Aronese.

post

Sconfitta contro la J.Domo

Partita ricca di colpi di scena che alla fine premia la Juve Domo con i 3 punti.

Pronti via ed  è l’Arona a  sfiorare il vantaggio.

Dopo una decina di minuti viene fischiato un rigore per i padroni di casa che Lamia calcia però fuori.

A metà tempo è conunqiue Giordani, con un contropiede solitario, a siglare l’uno a zero.

Si va negli spogliatoi con un risultato che sembra davvero molto stretto ai lacuali.

Nella seconda frazione succede il finimondo. In pochi minuti pareggio di Prandini e vantaggio ospite con Luca Cabrini che ribaltano il risultato.

Secondo rigore per l’Arona e secondo  errore dal dischetto,  stavolta di Lika.

Dopo 15 minuti ancora un fallo in area Domese e terzo rigore per gli uomini di mister Ragazzoni, che stavolta, per fortuna vene realizzato da Capacchione. 

La partita sembrerebbe finire qui ma un tiro insidioso di Luca Cabrini, da fuori area  buca la difesa lacuale e si insacca in rete. 2 a 3 finale per la Juve Domo  che sa di beffa per I padroni di casa.

Brava la Juve Domo  a vincere  e a sfruttare le poche occasioni avute. Di contro i ragazzi di Arona possono solo leccarsi le ferite e sperare che certi errori non si ripetano. 

Non saranno due  rigori sbagliati e una sconfitta a farci male. 

Sappiamo il valore della squadra.

Queste sono cose che capitano.

Domani è un altro giorno.

Forza Arona.

post

104 ARONA

La “Gazzetta di Arona” del 4 aprile 1920 scriveva:

“Si è costituita una nuova società per il giuoco del Fott Bal. Ha nome “Libertas Aronese F.B.C.” …auguri di lunga vita”

Così inizia la nostra storia che dura da 100 anni…

post

Pari a Cameri

Un 1 a 1 che serve poco a queste due compagini che si sono fronteggiate in una bella partita ma su un terreno di gioco non da livello di una serie Promozione.

L’episodio chiave del primo tempo, un fallo ai limiti dell’area del Cameri a favore Aronese non viene ingiustamente fischiato dall’arbitro che sul capovolgimento di fronte invece decide di fischiare lo stesso fallo ed una punizione al limite dell’area dell’Arona ma questa volta a favore del Cameri

Proteste veementi di tutta la panchina lacuale per il grosso abbaglio.

Cameri che trova con Petrone, il vantaggio proprio grazie a questa punizione dal limite.

Al ritorno in capo l’Arona agguanta il pari con un bel gol di Margiotta di testa.

Pochi minuti dopo un fallo in area dei padroni di casa porta ad un rigore netto per gli ospiti. Capacchione tira il penalty che Accordino del Cameri para intuendo l’angolo giusto.

Arona che perde una ghiotta opportunità di passare in vantaggio.

La partita scivola verso la fine con gli ospiti che avrebbero meritato miglior fortuna e forse i 3 punti.

Bravo, comunque, il Cameri che si è difeso e ha strappato un pari ai ragazzi di Arona.

Un pareggio che ai fini della classifica di entrambi non sembra essere molto di aiuto.

Il Cameri resta fermo in zona play out, l’Arona invece rimane sempre al quarto posto, ma con il rammarico, di non aver vinto una sfida che ad un certo punto poteva avviarsi a proprio favore.

post

Grande vittoria!

Partita vibrante giocata a buoni ritmi dalle due compagini che si sono distinte per la loro  tenacità nel volere a tutti i costi portare a casa i 3 punti. Una sfida  equilibrata  che viene spezzata dalla bella punizjone di Lamia che porta in vantaggio l’Arona. Il Casale si rende pericoloso in alcune occasioni,ma nulla di fatto per gli ospiti, oggi a vincere è un duro e compatto Arona che non lascia scampo al Casale.

In attesa dei recuperi ci godiamo questa meritata vittoria che porta gli uominidimister Ragazzoni a quota 40 punti.

Wearearona

Ps.

Partita giocata sul sintetico.

post

CASALE… CHE SFIDA!

Domenica sfida dal sapore storico

Arona – Casale

Oltre cento anni di calcio a confronto.

Vi aspettiamo allo stadio per assistere ad una gara che ha il sapore del grande calcio

WEAREARONA!