Orizzonti Utd – Arona 1-1. E’ salvezza!!!

L’Arona è salvo!

E qualcuno grida al miracolo.

Ma se c’è una espressione che non mi piace, e che in queste occasioni è abusata è proprio questa: miracolo sportivo.

Su molti siti, in questi giorni, vedo che questa espressione è molto usata, ma a me non piace. Perché nasconde due cose.

La prima: il miracolo è il frutto di qualcosa di esterno a noi, addirittura esterno al nostro mondo. Ultraterreno.

E invece l’impresa dell’Arona è il frutto del lavoro duro, quotidiano, costante di un gruppo di ragazzi che si sono sacrificati, dando sempre tutto quello che avevano, mettendoci sempre impegno, cuore, passione e anche testa. Energie fisiche e mentali che non arrivano se non vuoi a tutti i costi raggiungere il tuo obiettivo.

Un impegno ancora più grande è quello dello staff tecnico, del quale non è giusto ricordarsi solo quando le cose non vanno bene. Nel calcio è importante ricordarsi che quando le cose sono andate bene una buona parte del merito deve andare anche al Mister ed al suo staff, che fanno un lavoro oscuro, non visibile, ma non per questo meno prezioso ai fini del risultato finale.

La stessa cosa vale anche per la dirigenza che è impegnata su più fronti, che spesso deve intervenire con modalità antipatiche forse, ma per il bene del gruppo. Che deve saper valutare non solo gli errori altrui, quando ci sono, ma anche i propri. Che soffre in silenzio, ma deve sempre stare attenta a non lasciar trasparire nulla perché l’ambiente va protetto e coccolato, soprattutto se credi in quello che stai facendo.

Ecco! Il calcio è un giocattolino strano: in cui il risultato finale dipende sempre da una quantità esagerata di fattori. Però, in modo spietato, inevitabilmente, ti dice se quello che hai fatto è giusto o sbagliato.

Nel caso dell’Arona le cose giuste sono state più di quelle sbagliate. Evidentemente!

Seconda cosa: quando qualcuno dice che una impresa sportiva ha del miracoloso, il più delle volte lo dice perché non vuole ammettere che in realtà … non aveva capito un ca….volo!

GRAZIE RAGAZZI!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *