L’Arona parte col botto

Vince e convince l’Arona che ha dominato il Bianzè nel risultato ed in parte anche nel gioco. E diciamo in parte perchè il Bianzè non si è mai arreso e nemmeno quando l’Arona era in vantaggio per 3-1 ha dato l’impressione di voler e poter riaprire la partita.

L’Arona però ha saputo sempre cogliere le occasioni quando si sono presentate e, nel corso della partita, ha capitalizzato il maggior tasso tecnico che ha evidenziato alcune incertezze difensive della difesa vercellese.

Apre i giochi Pappalardo che al 4′ dialoga con Cosentino che gli restituisce palla in area e viene travolto dal portiere, uscito in ritardo. Rigore e vantaggio firmato dal freddo Valsesia.

La reazione del Bianzè è furibonda e si concretizza al 13′ quando la palla sbatte sulla mano di Gessa. Rigore trasformato da Pinton.

Nel successivo quarto d’ora le due squadre sembrano due pugili che si scambiano colpi furibondi. Il colpo più forte lo assesta Romano che entra in area dopo aver saltato due difensori, il secondo dei quali (Petasecca) non ci sta e lo sgambetta appena entrato in area.

Altro rigore che Valsesia trasforma con freddezza con un tiro forte ed angolato.

Non succede altro di rilevante e le squadre vanno al riposo sul 2-1.

L’inizio della ripresa vede un Arona arrembante: sfiora il gol Cima al 2′ e al 4′ Mattioni. Al 6′ Cosentino sale in cattedra: si fa spazio tra i centrali avversari e di sinistro batte Zollo, tornado ad assaporare la gioia della rete dopo il lungo infortunio. L’ultima l’aveva segnata il 18 marzo 2018 alla Castellettese.

Sul 3-1 l’Arona da l’impressione di credere chiusa la partita, ma il Bianzè non ci sta e si butta in avanti, bombardando la porta dell’Arona.

Ed è così che sale in cattedra Tornatora, autore che para tutto quello che capita a tiro, ed è addirittura miracoloso al 21′ su un tiro ravvicinato di Pinton.

Al 27′ Cosentino raddoppia la sua gioia e completa una prestazione di livello altissimo, non solo per la doppietta, ma anche per il modo con il quale ha gestito le operazioni offensive aronesi.

La partita si chiude dunque con un 4-1 che consente all’Arona di mettere a bilancio i primi tre punti in classifica aprendo un buon viatico per questa stagione.

In chiusura due considerazioni statistiche.

L’ultima vittoria alla prima di campionato risale a 4 anni fa, quando l’Arona aprì il campionato sbancando il campo dell’Omegna per 5-1.

Quella segnata da Cosentino è la 197^ doppietta nel dopoguerra. Speriamo di sapere presto chi sarà a toccare quota 200.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *